Scavolino, Passo del Trabocchetto, Passo dei Ladri, Scavolino

///Scavolino, Passo del Trabocchetto, Passo dei Ladri, Scavolino

Scavolino, Passo del Trabocchetto, Passo dei Ladri, Scavolino

ITINERARIO TREKKING 2

Scavolino – Passo del Trabocchetto – Passo dei Ladri – Scavolino
Dislivello: 510 m – Difficoltà: EE
Sentieri CAI: 102 – 106
Durata 4h 15 min.

Itinerario 2 Pennabilli

Il sentiero 102 del Monte Carpegna è uno dei più importanti del comprensorio, e collega la località di Scavolino (760m), antico borgo del Comune di Pennabilli, al Passo del Trabocchino, attraversando tutta la zona dei prati sommitali con le vette del Carpegna e del Carpegna Est.

La partenza è posta di fianco alla piccola chiesa del paese, dove un cartello indica una ripida strada che sale costeggiando le ultime abitazioni del paese. In questo tratto la traccia è molto agevole da seguire.

Dopo un chilometro circa si oltrepassa una sbarra che impedisce il traffico alle vetture, poco prima di raggiungere l’incrocio con il sentiero 102A che prosegue sulla sinistra verso il Passo del Trabocchetto (1174m), mentre il 102 si snoda a destra, lasciando l’ampia traccia con una svolta a sinistra su un sentiero che sale con pendenze marcate, circondato da arbusti e ginepri.

In breve si giunge ad una bella spianata con la traccia che inizia a salire nettamente all’interno di un bel bosco con carpini, faggi e noccioli, nel tratto più duro del percorso.

La salita termina su due pareti di roccia: il Passo dei Ladri (1260m). Al di là ci si ritrova sui prati sommitali dove, se si è fortunati, è possibile veder volteggiare rapaci come la poiana o il gheppio che sul Carpegna nidificano numerosi.

Raggiunto il passo, dove si incrocia il sentiero 105 che sale da Villagrande, si prosegue verso destra su un’ampia traccia che attraversa i prati, aggirando la Testa del Monte, e proseguendo con lieve pendenza fino al rifugio Le Fontanelle, piccola costruzione in legno molto caratteristica sormontata da una croce posta sull’altura soprastante.

Oltrepassato il rifugio si prosegue sulla via che continua a salire verso la vetta del Monte Carpegna, Poco dopo s’incontra un fontanile in pietra con acqua di sorgente fresca e potabile, presso cui la traccia ha termine e la segnaletica hanno termine. Ma è facile orientarsi: vi sono le antenne nei pressi della vetta del Carpegna, ed è sufficiente salire verso di esse seguendo una recinzione per giungere in poco tempo al punto più alto della montagna, contraddistinto da un piccolo pilastro che riporta una targhetta topografica dell’IGM.

Superata la vetta si scende di nuovo verso la recinzione e la si segue in direzione sud-est, abbandonando la zona delle antenne per iniziare a percorrere la panoramica cresta costeggiando l’arrivo degli impianti di risalita che servono la sottostante stazione sciistica, superando la vetta secondaria definita Monte Carpegna Est, prima di iniziare a perdere quota scendendo lungo i prati verso il Passo del Trabocchino.

Al termine della ripida discesa si giunge al passo, dove il sentiero termina incrociando i sentieri 104, proveniente da Ca’ Vandi, e 101, che sale dal Cippo di Carpegna. Proseguendo verso sinistra lungo quest’ultimo tracciato si può raggiungere in circa 15 minuti di cammino l’Eremo del Monte Carpegna.

2018-11-25T21:02:49+00:00

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.