Caricamento Eventi

La XLIX edizione della Mostra Mercato Nazionale d’Antiquariato Città di Pennabilli, una delle più autorevoli mostre mercato del settore in Italia, si terrà nella seconda metà di luglio: da sabato 13 a domenica 28.

In questi giorni la segreteria organizzativa della Mostra sta prendendo in considerazione le ultime domande di partecipazione provenienti dagli antiquari, in larga parte si tratta di riconferme degli espositori delle passate edizioni che con la manifestazione pennese hanno instaurato un rapporto di stima e fiducia reciproca e procedono in sintonia su obiettivi comuni.

Anche quest’anno ad ospitare la mostra saranno le accoglienti sale di Palazzo Olivieri, in cui trentacinque tra le più stimate gallerie antiquarie nazionali esporranno i pezzi migliori delle loro collezioni e le più recenti acquisizioni, offrendo anche al frequentatore abituale un vasto e rinnovato panorama di dipinti, sculture, mobili di ogni epoca e stile, gioielli delle firme più prestigiose, ceramiche, libri, stampe e complementi d’arredamento, pezzi unici d’arte e d’artigianato realizzati tra il Medioevo e il Novecento, provenienti da tutta Italia e da molte parti dell’Europa.

Ad attrarre amanti del bello e collezionisti sarà anche la mostra collaterale: “Alessio De Marchis paesaggista del Settecento dalla collezione Aldo Poggi”. Dopo quella dell’anno scorso, dedicata al grande maestro della modernità italiana: Renato Guttuso, quest’anno Pennabilli Antiquariato accende i riflettori sull’eccentrica personalità di Alessio De Marchis (Napoli, 1675 – Perugia, 1752), esponente di spicco della pittura romana di paesaggio, proponendo al suo pubblico le eccezionali opere appartenenti alla collezione di Aldo Poggi. La raccolta è stata presentata per la prima volta a Roma in una mostra che si è conclusa lo scorso gennaio suscitando un grande interesse tra il pubblico e gli addetti ai lavori.

La città di Pennabilli, collocata sul vertice di una collina al centro della Valmarecchia e alle spalle di Rimini, è nota per le doti naturali del paesaggio che l’accoglie e per il fascino della sua storia che l’ha vista dare origine alla signoria dei Malatesta.

Grazie a queste caratteristiche, l’antico borgo, insignito della Bandiera arancione dal Touring Club Italiano, offre alla Mostra Mercato Nazionale d’Antiquariato una cornice attrattiva, che si distingue radicalmente dai grigi e freddi capannoni collocati nei poli fieristici di periferia o nei sovraffollati e confusionari centri del consumismo turistico.

Il Montefeltro, costellato di borghi antichi, fortezze, palazzi, chiese e monasteri, testimonianze artistiche e storiche dell’evoluzione del territorio nei secoli e del genio creativo di tanti uomini illustri, che ha offerto ospitalità e protezione a personalità quali Dante Alighieri, San Francesco, Giuseppe Garibaldi, non dimentica il proprio passato e propone nella stagione estiva numerose iniziative, culturali, ludiche, gastronomiche, che rappresentano un ulteriore stimolo a percorrerla.

Infine, crediamo che vada posta in risalto l’età della XLIX Mostra Mercato Nazionale d’Antiquariato Città di Pennabilli, ormai a un passo dal compiere un lustro di vita, un obiettivo difficilmente raggiungibile se non grazie a capacità organizzative e scelte qualitative di altissimo livello.